Podere Macellio 1756 di Renato Bianco la più antica Vitivinicola a Caluso


14-06-2022   |   Maestri del Gusto

PODERE MACELLIO 

Il vignaiolo Renato Bianco rappresenta la storia e l'evoluzione vinicola del territorio di Caluso atto alla produzione di vini a bacca bianca tratti da un'unico vitigno: Erbaluce di Caluso.

Renato Bianco discende da una famiglia di vignaioli radicata a Caluso dal 1756 il cui capostipide fu Clemente Bianco

L'Italia che ilmangiaweb ama raccontare

Giovanni Mastroianni

Caluso, comune simbolo del Canavese vitivinicolo, è conosciuta per alta qualità dei suoi vini in primis l'Erbaluce di Caluso D.O.C.G. Passito e parallelamente per il bianco secco D.O.C.G. Erbaluce di Caluso, viene naturale ricordare la qualità del suo spumante metodo classico vinificato in purezza. Una parte di questa notorietà va riconosciuta a questa piccola azienda "Podere Macellio" nome dovuto alla zona dei vigneti, a conduzione familiare e tra le poche in paese a imbottigliare con regolarità i propri vini. Daniele Bianco, enolgo-agrario è il gestore attuale delle vigne del vignaiolo Renato Bianco il padre, cuore della cantina, sempre presente insieme alla inseparabile moglie signora Maria.   

Podere Macellio 1756 di Renato Bianco la più antica Vitivinicola a Caluso

I Vigneti che si trovano in zona Madonna di Macellio, sono considerati tra i migliori della vitocultura canavese, per lo scheletro che il terreno presenta, le pendenze e l'esposizione ai raggi solari, altra caratteristica è l'avere assegnato ai vigneti nomi dialettali come ad esempio Al càsot che rappresenta la vigna più vecchia che possiede la famiglia Bianco. Il nome deriva da un vecchio casolare adibito alla raccolta degli attrezzi agricoli. L’anno di impianto è del 1937 e molte viti originali non sono state innestate con piede americano contro la fillossera, oppure... 

                   

...La bataja che è la seconda vigna più antica. Il nome deriva da un’antica diaspora tra proprietari confinanti. Anno di impianto, 1957.... Italo è l’appezzamento più grosso e segue il dosso di una collina. Anno di impianto 1970. Le viti vengono rinnovate alla loro morte, come gli altri vigneti. Il nome deriva dal nome del proprietario del vigneto. Cus ciora la cui traduzione dal piemontese è complicata, ma risulta la vigna di ultimo impianto, posta di fronte ad una antica chiesa del paese di Caluso. Anno di impianto 1977...

 ...Ij pere dal dialetto piemontese “La sassaia”. In fase di scasso dal terreno sono state rimosse quantità considerevoli di sassi consistenti. Anno di impianto 1969.... Ij munie Anno di impianto 1977. Il nome *Ij munie* dal dialetto piemontese viene tradotto con il termine “Le suore”, in quanto è stato acquistato da un lascito delle suore del sacro cuore.
 

                 

L'Erbaluce di Caluso è prodotto con vitigno omonimo Erbaluce.

E' un vino molto amato nelle tre versioni: Bianco Secco, Passito e Spumante Metodo Classico in tutto il canavese è un vitigno che da risultati eccellenti anche in altre zone vinicole sia in provincia di Torino che nei territori di Novara, Vercelli e Biella 

Il Podere Macellio è un’azienda nata nel 1700 ed è gestita dalla famiglia Bianco da fine Ottocento. Le vigne sono coltivate nella zona Macellio, tra Caluso e Mazzè. È un piccola realtà, con soli 2 ettari e mezzo di erbaluce e produce essenzialmente tre vini: l’Erbaluce classico, lo spumante e il passito. 

Il vignaiolo Renato Bianco saluta Giovanni e gli amici de ilmangiaweb

 

               

 

               

 

Podere Macellio 1756 di Renato Bianco la più antica Vitivinicola a Caluso

 

 

 

 

                       

 

                            

 

                             

Il vignaiolo Renato Bianco rappresenta la storia

 

Oggi ho conosciuto il maestro vignaiolo Renato Bianco; grazie

L'Italia che ilmangiaweb ama raccontare

 

 

Giovanni Mastroianni