Riso in Lombardia


Riso di Altissima Qualità in Lombardia

L'Italia che ilmangiaweb ama raccontare

Giovanni Mastroianni

Lombardia “culla” del riso in Italia. Fin dal 1336 la sua presenza è documentata dal Tribunale di Provvisione, anche se all’epoca il riso era ancora considerata una spezia. È sempre in Lombardia, e nei territori confinanti, Piemonte e Veneto, che i documenti attestano la coltivazione del riso, facendola risalire al 1475 circa. È l’avvio della “risaia” d’Europa, quella cioè che rappresenta oltre il 90% dei 220mila ettari coltivati a riso in Italia.

Oltre a essere considerata la più importante per estensione, la risaia italiana è famosa in tutto il mondo per le qualità pregiate prodotte. E sono sempre Piemonte, Lombardia Veneto a guidare la produzione e il mercato del riso. Nella nostra regione il primato spetta a Pavia e alla Lomellina, che fornisce riso CarnaroliArborio Vialone Nano da oltre cinquanta Comuni. Ma a conferma della biodiversità sono oltre un centinaio le varietà di riso coltivate.

Risaie sono presenti anche nella bassa provincia di Riso a Milano  e nel Riso a Mantova, in un’area attigua al fiume Mincio, dove è stato di recente costituito l’Ecomuseo della risaia, dei fiumi, del paesaggio rurale mantovano.

 

Riso lombardo

92 trovati  |  Ordina per