Tutta Italia
Seguici su   


Baraggia biellese vercellese d.o.p. Carlo Zaccaria riso bio, coltiva emozioni..


23-08-2023   |   Artigiani del Gusto in Italia

Baraggia biellese vercellese d.o.p. Carlo Zaccaria riso bio, coltiva e regala emozioni..

 

Durante il viaggio ho focalizzato alcune domande che dovrebbero farmi capire perchè la Baraggia biellese vercellese è considerata la capitale mondiale del riso, speriamo che Carlo Zaccaria si ben disposto....

          

Perchè la Baraggia biellese vercellese è D.O.P.? Questa è la domandona che non mi deve sfuggire; cosa ha in più di altre zone dedite alla coltura del riso che la rende, unica? Cosa significa Baraggia? Quali tipologie di riso si coltivano e quali possono essere D.O.P.?

          

L'Italia che ilmangiaweb ama raccontare
Giovanni Mastroianni

 Carlo Zaccaria riso nella Baraggia biellese e vercellese saluta ilmangiaweb

Ok Giovanni risponderò a tutte le tue domande e ti sgrasserò di tante curiosità su questo magnificio territorio dedito alla coltivazione del riso e non solo ti spiegherò cosa vuol dire coltivazione bio, che toccherai con mano, vi farò scoprire come nascono le tipologie di riso e le loro caratteristiche....Stefano, Giovanni venite con me....

Intanto mi godo una distesa di verde, a perdere l'insieme della vista. La baraggia magnifica la mente..

          

Ok Giovanni grazie per la vista. Come tu sai, in agricoltura si ha poco tempo a disposizione soprattutto di mattina..Ma prima di inoltrarci per campi e risaie ti mostro un valore aggiunto all' impresa Zaccaria. Lo considero da anni un grande risultato aziendale raggiunto nel segno della sostenibilità. L’intero fabbisogno di energia elettrica della nostra azienda proviene dal sole.

         

...Campo biologico, dove abbiamo seminato in rotazione grano saraceno e quello che vedi e il letto di semina del nostro riso biologico 2024 probabile di riso Rosa Marchetti... ma in agricoltura nulla è mai certo...

Giovanni l'espressione “Baraggia” venne utilizzato fin dall’antichità per distinguere quei terreni, compresi tra le province di Biella e Vercelli che, per le specifiche caratteristiche della struttura geologica, si distinguevano dalla brughiera. La parola Bariggia indica terreni poco fertili....

          

Terreni argillosi, fini e costipati, per nulla fertili, un territorio la Baraggia dove mancava quasi del tutto la circolazione idrica superficiale. Proprio a causa di queste particolari caratteristiche, che rendevano difficile la conversione del territorio a terreni agricoli, il 16 luglio 1922 il Decreto del Ministero per l’Economia Nazionale definì il comprensorio di Baraggia “territorio di bonifica” 

          

 

Giovanni in questo campo coltivo una varietà di riso rosso di proprietà della Bertoni sementi che ci concede di coltivarla e comeccializzarla. il "Ris Rus" E' un riso molto buono di grandi caratteristiche anche nutrizionali.... 

9 dicembre 1950, con decreto a firma del Presidente della Repubblica Luigi Einaudi, venne costituito il Consorzio di bonifica della Baraggia Biellese e Vercellese, ente pubblico economico incaricato di operare su quest’area depressa mediante opere di bonifica e di miglioramento fondiario. 

          

 

Siamo nel campo di "riso profumato" varietà "Emma" creata dal dottor Eugenio Gentinetta..E' un riso con grandi profumi, con caratteristiche straordinario in cottura...

Si fecero tre grandi opere pubbliche, ossia i bacini di accumulo con gli invasi realizzati sui torrenti Ostola a Masserano, Ravasanella a Roasio e Ingagna a Mongrando. Questi tre grandi laghi artificiali forniscono i mezzi irrigui all’agricoltura, garantendo anche durante la stagione estiva e i periodi siccitosi la disponibilità di acqua necessaria ai consorziati del comprensorio di Baraggia per la produzione del riso DOP. Le caratteristiche morfologiche del terreno, nonché il particolare e sofisticato sistema di irrigazione, con la raccolta delle acque provenienti da Alpi e Prealpi e incanalate direttamente verso i campi, furono i valori aggiunti... 

           

ANNO 2007

 

IL RISO DI BARAGGIA BIELLESE E VERCELLESE E' D.O.P.

 Si cammina sotto un sole cuocente, si cammina agli argini dei campi, si cammina e si parla di tuttto: cinghiali, oche , animali, fauna e flora, di calcio e di inter.

Allora Giovanni riprendi da lì. La Serra Morenica di Ivrea, la terra dell'Erbaluce di Caluso D.O.C. del Carema D.O.C., poi ci spostiamo e vediamo le Alpi Biellesi c'è un pò di foschia ma distinguiamo il Santuario di Oropa che per noi è un grande punto di riferimento e poi si vede il Monte Rosa che è la fonte, con i suoi ghiacciai si alimenta.... e poi più in la si coltivano le vigne per il Bramaterra D.O.C. ed il Gattinara D.O.C.G.

Baraggia biellese vercellese d.o.p. Carlo Zaccaria riso bio, coltiva e regala emozioni..

L'Italia che ilmangiaweb ama raccontare
Giovanni Mastroianni

Queste acque, incanalate dall’ingegneria idraulica, portano con sé elementi che nutrono e caratterizzano le varietà del riso di Baraggia, unico per qualità e caratteristiche organolettiche.

          

Il clima è aerato e fresco per l’influenza di vicine colline e montagne. Il territorio è inoltre ricco di insediamenti architettonici

          

Siamo nel campo di riso Nero della varietà "Otello" in fioritura sempre creata dal Dottor Eugenio Gentinetta mantiene il chicco di riso sempre intero...

Queste particolari condizioni ambientali della Baraggia e il loro perfetto connubio tra natura del territorio e intervento dell’uomo rappresentano il valore aggiunto della DOP, che ha trovato in questo “terroir” le condizioni ideali per una risicoltura d’eccellenza.

           

          

 

Siamo in un campo di "Riso Selenio Biologico" con la tecnica della "pacciamatura verde" senza  usare nessun tipo di sostanza chimica. Non è una varietà facile da coltivare, ma è straordinario...

Non tutte le tipologie di riso prodotte in Baraggia biellese verecellese sono D.O.P.

Le varietà di riso D.O.P. 

Carnaroli; dal chicco grande e perlato, il Carnaroli è considerato il principe dei risotti anche dai grandi chef. Grazie all’alto contenuto di amilosio, il chicco resta consistente e tiene perfettamente la cottura, con un effetto finale di croccantezza sotto i denti.

Arboriouno dei risi da risotto più conosciuti al mondo, è nato in Baraggia nel 1946, selezionato in campo da Domenico Marchetti proprio ad Arborio, paese a cui deve il suo nome. 

Baldo; è l’unico riso italiano da risotto cristallino, ovvero senza perla. La dimensione e la buona consistenza del chicco lo rendono adatto a preparare ottimi risotti della tradizione, mentre il basso contenuto di amilosio aiuta a favorire una mantecatura senza l’aggiunta di grassi.

Sant'Andrea; fiore all’occhiello della Baraggia, il riso S. Andrea di Baraggia prende il nome dalla storica Abbazia di Vercelli, dove è utilizzato per la preparazione del piatto tipico locale, la panissa. Ottima consistenza, buona  tenuta di cottura, rilascia molto amido in cottura, creando quella cremina indispensabile per la riuscita del risotto mantecato all’onda. 

 

          

Il Riso di Baraggia Biellese e Vercellese, prima e unica DOP italiana del riso, è un prodotto dalle caratteristiche qualitative e nutrizionali del tutto particolari.

          

Muro di pannocchie questo è riso Loto Biologico Baraggia biellese vercellese D.O.P.

non ha visto fertilizzanti...fantastico, completamente bio. Un riso semifino....

Baraggia biellese vercellese d.o.p. Carlo Zaccaria riso bio, coltiva e regala emozioni..

L'Italia che ilmangiaweb ama raccontare
Giovanni Mastroianni

Siamo in riseria e c'è molto riserbo a far foto e video.

CARLO ZACCARIA PRESENTA IN VIDEO:

RISO SANT' ANDREA DI BARAGGIA BIELLESE VERCELLESE D.O.P. 

           

AMILIO

Caratteristiche

Riso Sant’Andrea DOP: Riso di Baraggia Biellese e Vercellese: è molto saporito e assorbe più di qualsiasi altro riso i condimenti. Ha un chicco medio – grosso che rilascia amido durante la cottura ed i risotti diventano pertanto molto cremosi. Costituisce la prima scelta nella preparazione di minestre, dolci, arancini siciliani, supplì e frittelle di riso. E’ eccellente per i risotti che mantecano in modo naturale grazie all’abbondante rilascio di amido.

 

 

CARLO ZACCARIA PRESENTA IN VIDEO:

RISO CARNAROLI VINTAGE

          

Caratteristiche

Vintage: riso Carnaroli invecchiato per avere il massimo della consistenza ed il minor rilascio di amido durante la cottura. Perfetto per la bollitura e per risotti. E’ un  riso che nella preparazione del risotto va tostato poco o nulla e rimestrato costantemente durante l’aggiunta del brodo per favorire la naturale mantecatura. Eccellente per le insalate di riso classiche e per i timballi. Solo riso Carnaroli originale ed autentico.

CARLO ZACCARIA PRESENTA IN VIDEO:

RISO ARBORIO D.O.P. BARAGGIA BIELLESE VERCELLESE

          

Caratteristiche

Riso Arborio DOP Riso di Baraggia Biellese e Vercellese: solo riso Arborio autentico, come prescritto dal disciplinare.  Il riso Arborio è originario della Baraggia è ha fatto la storia della risicoltura italiana. Ha un chicco molto grande ed una consistenza particolare ed unico. E’ un riso intramontabile a cui siamo molto legati e che produciamo con attenzione e con il massimo impegno. Per risotti della tradizione ma sa stupire in qualsiasi preparazione

 

CARLO ZACCARIA PRESENTA IN VIDEO:

RISO ROSA MARCHETTI 

          

Caratteristiche

Solo Natura: Acqua, terra, sole e tanto lavoro. Zaccaria ripropone lo storico riso Rosa Marchetti, nella sua zona di origine. Coltivato esclusivamente con metodi naturali, è un riso dalla straordinaria consistenza, ideale per risotti d’altri tempi cremosi e all’onda. Sorprendentemente saporito, è eccellente bollito e ha nella leggerezza una delle principali virtù. Da provare cucinato all’orientale, ottimo per la preparazione del sushi.

 

 

CARLO ZACCARIA PRESENTA IN VIDEO:

RISO CARNAROLI D.O.P. BARAGGIA BIELLESE VERCELLESE

          

Caratteristiche

Il nostro riso Carnaroli DOP riso di Baraggia biellese e vercellese nella nostra classica scatola in cartoncino sottovuoto. Estremamente versatile, è molto saporito e presenta un chicco grande e consistente.  Ideale sia per risotti innovativi e della tradizione. Eccellente per insalate di riso e timballi. Da provare bollito, il suo gusto sorprende sempre.

 

 E' ARRIVATO IL MOMENTO DELLA "STAFFETTA MAGICA".

Un momento molto bello del reportage foto video intervista  è la "staffetta magica" dove Carlo Zaccaria riceve per mano di Giovanni i prodotti, in questo caso vinicoli della precende intervista, di Beatrice Gaudio vignaiola di Vignale Monferrato e Carlo offre al prossimo visitatore, alcune confezioni del suo Riso Bio Baraggia biellese vercellese D.O.P.

          

Baraggia biellese vercellese d.o.p. Carlo Zaccaria riso bio, coltiva e regala emozioni..

Grazie stupenda e notevole esperienza. Adesso ne so molto, ma molto di più sula Baraggia e del suo riso

L'Italia che ilmangiaweb ama racconatare

Giovanni Mastroianni